Innovazione: Roberti, "Fvg mette a sistema ricerca, formazione e lavoro"

2' di lettura 17/11/2021 - "Il Friuli Venezia Giulia è una Regione consapevole che l'innovazione debba andare di pari passo con la formazione, un'esigenza che ormai accompagna tutto il ciclo di vita lavorativo di una persona. Stiamo lavorando ad un sistema di ricerca, formazione e lavoro che sia strettamente interconnesso e che abbia nell'Amministrazione regionale un propulsore e un facilitatore".

Lo ha affermato oggi l'assessore alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, che oggi a Trieste ha portato il saluto del governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, in apertura della conferenza "Rafforzare il trasferimento tecnologico in Europa: focus sui Balcani occidentali e l'Europa sudorientale", organizzata dal Joint Research Centre (JRC) della Commissione europea e da Area Science Park.
"Per i temi affrontati da questa conferenza internazionale la scelta del Porto Vecchio è particolarmente significativa - ha sottolineato Roberti -. Il Porto di Trieste è stato per secoli il cuore degli interscambi commerciali dell'Europa centrale con l'area balcanica, l'Est europeo e il bacino del Mediterraneo. Oggi Trieste vive una rinnovata centralità logistica e strategica e crediamo che questo rappresenti un valore aggiunto per tutta l'area che si affaccia sull'Alto Adriatico e oltre".
"Nei prossimi giorni - ha aggiunto l'assessore - in questa conferenza saranno affrontati temi di stringente attualità che hanno a che fare con un'altra delle vocazioni storiche di Trieste: la scienza e la ricerca".

"Il Friuli Venezia Giulia è stato inserito dalla Commissione europea tra le regioni d'Europa considerate 'forti innovatrici', unica in Italia, tanto che la Commissione l'ha definita una 'nicchia di eccellenza' - ha ricordato Roberti -. Inoltre nel 2019 la nostra Regione era dodicesima in Europa per numero di domande di registrazione presentate all'Ufficio Ue per la proprietà intellettuale (Euipo) rispetto al Pil regionale".
"Registriamo ottime performance anche nella spesa per le Pmi in settori innovativi non legati a ricerca e sviluppo e nel numero di Pmi che fanno innovazione 'in-house'. Possiamo contare su livelli di fiducia nella ripresa economica misurabili anche dal numero di nuove imprese - ha precisato l'esponente della Giulia -. Il Friuli Venezia Giulia è infatti la seconda Regione italiana con la più elevata incidenza di start-up innovative sul totale delle nuove società di capitali sul territorio regionale: 5,19% contro una media nazionale pari a 3,58%".
"In questo contesto - ha detto Roberti rivolgendosi all'importante platea - troverete quindi terreno fertile per discutere di trasferimento tecnologico e di ecosistemi di innovazione, di imprenditorialità, di start up e di strumenti di finanziamento, di formazione continua e di nuove professioni".
"Stiamo vivendo un momento - ha concluso l'assessore - in cui tutti siamo chiamati a credere nella ricerca e a superare uniti e con rapidità una delle situazioni più difficili per l'Europa dal dopoguerra in poi".


da Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2021 alle 12:46 sul giornale del 18 novembre 2021 - 103 letture

In questo articolo si parla di lavoro, friuli venezia giulia, friuli, comunicato stampa, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cuDQ





logoEV