SEI IN > VIVERE GORIZIA > CRONACA
articolo

Controlli della guardia di finanza, scoperti 11 lavoratori in nero tra Monfalcone e Ronchi dei Legionari

1' di lettura
18

I finanzieri della Compagnia di Monfalcone nel corso del mese di maggio hanno proceduto ad un’intensificazione dei controlli mirati al contrasto del sommerso da lavoro che hanno consentito di individuare 11 lavoratori in nero tra Monfalcone e Ronchi dei Legionari.

Le Fiamme Gialle hanno portato a termine un’attività ispettiva nei confronti di un’autofficina di Monfalcone nella quale erano stati scoperti 2 meccanici completamente in nero intenti a prestare la propria attività lavorativa in assenza di regolare contratto di lavoro e delle comunicazioni obbligatorie previste dalla normativa in materia. Nei confronti del datore di lavoro è stata applicata la cosiddetta maxisanzione, quantificata in 3.900 euro in relazione ai lavoratori impiegati e alle giornate di impiego; lo stesso, inoltre, era già stato raggiunto dal provvedimento di sospensione dell’attività emesso dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro, in virtù dell’impiego di lavoratori in nero in misura superiore al 10% dei lavoratori regolarmente assunti.

In aggiunta, i militari hanno eseguito quattro controlli presso altrettante attività di ristorazione e bar tra Monfalcone e Ronchi dei Legionari, individuando complessivamente 9 lavoratori in nero, tra gli addetti al delivery ed il personale di sala. Nei confronti delle attività economiche verrà applicata la sanzione fino a un massimo di 11.700 euro per ciascun lavoratore irregolare; anche in questi casi, riscontrato l’impiego di lavoratori in nero superiore al 10% della forza regolarmente assunta, è scattata la richiesta all’Ispettorato Territoriale del Lavoro finalizzata adozione del provvedimento di sospensione dell’attività.



Questo è un articolo pubblicato il 30-05-2024 alle 18:48 sul giornale del 31 maggio 2024 - 18 letture






qrcode